Bruxelles (Belgio) – La Commissione europea ha avviato un’indagine per valutare il potenziale abuso di posizione dominante del marketplace di Facebook. La notizia arriva dal Financial Times, secondo cui gli inquirenti avrebbero proposto un questionario di 14 pagine ai concorrenti di Facebook, chiedendo di spiegare l’impatto che Marketplace sta avendo sulla loro attività di annunci.

Sotto esame anche l’utilizzo dei dati di utenti e aziende che il social raccoglie tramite il servizio pubblicitario lanciato nel 2016. Marketplace è la versione di Facebook del sito pubblicitario gratuito americano Craigslist, creata nel 2016 per consente agli utenti del social network di acquistare e vendere qualsiasi prodotto.

La direttrice operativa di Facebook Sheryl Sandberg, dichiarava: “Facebook Marketplace sta crescendo bene. Viene utilizzato da centinaia di milioni di persone ogni mese. Abbiamo lanciato annunci in 94 mercati”. Secondo l’indagine, Facebook farebbe leva sulla propria community, composta di miliardi di utenti, per andare a costituire quello che di fatto è un mercato parallelo di compravendita pubblicitaria a danno degli altri player.